I referenti e gli incaricati nelle unità operative, sezioni e uffici dell'Azienda

A livello di Dipartimento sono previsti i referenti per la prevenzione della corruzione e della trasparenza: in genere è lo stesso direttore del Dipartimento o il direttore di una delle strutture del Dipartimento stesso.

I referenti monitorano l’attuazione del Piano Anticorruzione nelle strutture di riferimento sui temi della prevenzione della corruzione, della trasparenza, dell’etica e della legalità; fanno attività di informazione e raccordo, coinvolgendo i dirigenti e dipendenti delle strutture aziendali, specie quelli addetti alle aree a più elevato rischio; fanno proposte di misure di prevenzione; comunicano al RPCT per scritto ogni informazione relativa a fatti corruttivi, tentati o realizzati, all’interno degli ambiti di competenza; comunicano anche  eventuali contestazioni  ricevute sul mancato adempimento degli obblighi di trasparenza.

I referenti dono individuati nel PTPC pubblicato anche in Amministrazione Trasparente.

A livello di U.O. / Ufficio / Sezione sono i dirigenti responsabili che hanno un ruolo centrale per prevenire e mitigare il rischio, per promuovere e diffondere la cultura della legalità e del rispetto delle regole nei confronti dei dipendenti operanti nella struttura.

Nel loro operato ‘anticorruzione’ i dirigenti sono supportati da un dipendente detto ‘Incaricato ACEL (Anticorruzione, Etica e Legalità): questa figura è designata per scritto dal dirigente e comunicata, sempre per scritto, al RPCT.

In particolare, l’Incaricato ACEL coadiuva il proprio dirigente:

- nei rapporti con il RPCT ed i Referenti;

- nel processo di gestione del rischio, nella mappatura e valutazione del grado di rischiosità dei processi, nell’attuazione delle misure e delle azioni di trattamento;

- in generale nele attività anticorruzione, etica, legalità e per gli obblighi di trasparenza.

Attualmente gli incaricati ACEL e i referenti per la pubblicazione in ambito trasparenza sono rinvenibili nel PTPC pubblicato anche in Amministrazione Trasparente