Pronto Soccorso

pronto_soccorso

cosa cerco

assistenza tecnica portale web

accesso autenticato



I collegamenti qui sopra non sono utilizzabili. Per assistenza sulle credenziali, contattare la UOC Infrastrutture Zona Centro (ex UOSI/UORTI).

Tumore colo-rettale: a Pisa esperti riuniti al congresso internazionale

alfredo falcone.gifIl 30 novembre e il 1 dicembre prossimi si terrà a Pisa, nell’Auditorium G. Toniolo dell’Opera Primaziale Pisana in Piazza Arcivescovado 1, il corso residenziale “Learning at the Leaning Tower – Pisa Colorectal Cancer”, giunto alla sua terza edizione (inizio alle 9). Esperti nazionali e ospiti internazionali dibatteranno in una due giorni che si propone di essere il più interattiva possibile sui temi caldi della gestione dei pazienti affetti da carcinoma colorettale, con uno sguardo particolarmente attento alle più interessanti linee di ricerca e al loro impatto più o meno immediato sulla pratica quotidiana. Esperienza clinica e innovazione molecolare sono i cardini entro cui i professionisti di questo tempo devono far valere le proprie competenze per affrontare al meglio la sfida della personalizzazione della terapia. Il carcinoma colorettale non sfugge a questa regola, ed anzi la gestione multidisciplinare e l’integrazione delle competenze svettano come elementi cruciali ed indispensabili per ottimizzare le risorse disponibili.

Sotto la direzione del professor Alfredo Falcone (nella foto), ordinario di Oncologia medica all’Università di Pisa (segretari scientifici: la dottoressa Chiara Cremolini e il dottor Gianluca Masi), il corso - patrocinato dall’Università di Pisa, dall’Aoup, dall’Itt-Istituto toscano tumori, dal Gono-Gruppo oncologico del nord-ovest e dalla Fondazione ricerca e cure in oncologia (Arco) - vuole rappresentare un momento educazionale per giovani professionisti, oltreché un momento di confronto e aggiornamento tra rappresentanti di scuole di ricerca italiane e straniere che si focalizzano su ambiti diversi, con risultati di riconosciuto prestigio. Agli speaker del corso, che rilascia 7.7 crediti formativi, è richiesto di dare un taglio pragmatico alle loro relazioni per rendere evidenti a chi ogni giorno si impegna sul campo i risvolti pratici delle loro attività di ricerca e per fornire un’interpretazione il più possibile concreta delle evidenze scientifiche raccolte.

In allegato il programma

pubblicato da Emanuela del Mauro, 21 novembre 2017

Allegati:
Scarica questo file (alfredo falcone.gif)alfredo falcone.gif[ ]135 Kb21/11/2017
Scarica questo file (leaning2017_progr-pp-3-2.pdf)leaning2017_progr-pp-3-2.pdf[ ]344 Kb21/11/2017