Pronto Soccorso

pronto_soccorso

cosa cerco

assistenza tecnica portale web

accesso autenticato



I collegamenti qui sopra non sono utilizzabili. Per assistenza sulle credenziali, contattare la UOC Infrastrutture Zona Centro (ex UOSI/UORTI).

Seminario al San Ranieri sulla valvuolpatia mitralica degenerativa

cuore.pngVenerdì 2 febbraio all’Hotel San Ranieri (inizio alle 9) si terrà il seminario di Cardiochirurgia dal titolo: “La valvulopatia mitralica degenerativa”, promosso nell’ambito della Scuola di specializzazione in Cardiochirurgia dell’Università di Pisa.

Partecipano anche numerosi professionisti dell’Aoup.

L’evento focalizza l’attenzione sull’insufficienza mitralica degenerativa, patologia diagnosticata oggi sempre più frequentemente grazie al perfezionamento delle tecniche ecocardiografiche. Studi di anatomia e fisiopatologia hanno dimostrato come la valvola mitrale sia una struttura complessa per il cui normale funzionamento è necessaria la perfetta sinergia dei vari elementi che la compongono, non ultima la parete ventricolare sinistra sulla quale la porzione muscolare della valvola, rappresentata dai muscoli papillari, si inserisce. La conoscenza dei sofisticati meccanismi alla base del funzionamento dell’apparato valvolare mitralico ha permesso negli ultimi anni di sviluppare tecniche chirurgiche sempre più raffinate, che oggi consentono la riparazione della mitrale in una altissima percentuale di casi evitando così l’impianto di protesi artificiali e, di conseguenza, di complicanze ad esse legate, con evidenti vantaggi per i pazienti.

Il seminario pertanto tratterà estesamente questa patologia, illustrandone ed approfondendone i vari aspetti. Verranno inizialmente mostrati i vari quadri anatomo-patologici sottolineando l’importanza dell’anatomia chirurgica e funzionale e della fisiopatologia dell’insufficienza mitralica. Come sempre, ampio spazio sarà riservato alla diagnostica preoperatoria, definendo il ruolo delle indagini ecocardiografiche. Basandosi sulle più recenti linee guida, verranno discusse le indicazioni e il timing chirurgico, riservando adeguato spazio ai vari tipi di trattamento chirurgico e ai risultati della riparazione mitralica. Infine, la lettura conclusiva farà il punto sui nuovi approcci chirurgici nella chirurgia mitralica e sulle future prospettive.

In allegato il programma e la locandina

pubblicato da Emanuela del Mauro, 31 gennaio 2018

Allegati:
Scarica questo file (cuore.png)cuore.png[ ]61 Kb31/01/2018
Scarica questo file (LocandinaA3_def.pdf)LocandinaA3_def.pdf[ ]1606 Kb31/01/2018
Scarica questo file (Programma_def.pdf)Programma_def.pdf[ ]1743 Kb31/01/2018